giovedì 7 marzo 2013

Recensione - L'isola dell'amore perduto - Tracey Garvis-Grave


Iniziamo questa avventura del blog con la recensione di un libro che mi ha colpita molto piacevolmente. Probabilmente ne avete sentito parlare, è molto popolare negli ultimi tempi su vari blog perchè ha davvero avuto un grande successo oltreoceano e finalmente è appena uscito in italiano.

Titolo: L'isola dell'amore proibito
Autrice: Tracey Garvis-Grave 
Casa editrice: Garzanti
Prezzo di copertina: 14,90€

Trama:
J.T. ha 16 anni e, dopo lunghe cure, si è salvato da un cancro ma per questo è rimasto indietro col programma scolastico, così i suoi genitori hanno deciso di invitare in vacanza con la famiglia un'insegnante, Anna di 33 anni, per aiutarlo col recupero. I due non raggiungeranno mai le Maldive a causa di un malore del pilota e di un conseguente incidente aereo che li fa naufragare su un'isola deserta. I due, lottando per tenersi in vita a vicenda, iniziano a conoscersi meglio e ad aprirsi l'un con l'altro, così mentre J.T. diventa un uomo sotto gli occhi di Anna e mentre gli ormoni impazziscono, Anna si pone domande su quanto sia giusto o immorale questo avvicinamento - Direi che vi ho detto anche troppo, non ha senso aggiungere altri particolari, dovete solo sapere che da qui parte la storia formata da mille sfaccettature.
 
Di mio vorrei solo aggiungere che questo libro mi ha aperto il cuore, mi ha permesso di sognare ad occhi aperti e, come potete vedere dalla mia descrizione a lato, per me è davvero molto importante che un libro mi provochi queste sensazioni.
Ho apprezzato entrambi i protagonisti, mi sono innamorata di J.T. e della sua maturità nonostante la giovane età e mi sono in egual modo affezionata ad Anna e alla sua fragilità, nonostante cerchi di dimostrarsi forte.
Ho temuto per loro, sono stata sollevata con loro, ho sognato con loro, sono stata felice, incazzata, triste, amareggiata, allarmata, curiosa, innamorata...
Probabilmente mi sono legata ad entrambi i personaggi anche per il modo di narrare la vicenda, infatti l'autrice ha deciso di utilizzare a capitoli alterni i punti di vista di entrambi (scelta vincente per questo tipo di plot, a mio parere).

Insomma, ve lo consiglio vivamente se avete voglia di leggere qualcosa che vi rapisca il cuore. 
 
P.S. Siccome sono una stalker (presto imparerete a conoscermi) ho contattato Tracey chiedendole info su qualche possibile seguito e mi ha detto che a giugno avremo un seguito su J.T. e Anna


 - Franci

2 commenti: